L’integrazione dei gestionali con Openerp

Alla nascita di un’azienda, solitamente, si acquistano le cose essenziali per il proprio business. Un software gestionale è necessario per fare DDT e fatture (anche la contabilità e il bilancio se si ha del personale adeguato). In seguito, se tutto fila liscio, ci si trova a dover gestire la produzione, o i cantieri, o gli autisti, con sistemi più o meno manuali, per cui si finisce con l’acquistare un altro gestionale, specifico per questa necessità.

struttura gestionali
struttura gestionali

Alla fine si possono arrivare ad avere due, tre, diversi gestionali per coprire esigenze specifiche della nostra attività. E’ evidente che non è il massimo, perchè molto dati sono comuni ai vari gestionali (anagrafiche soprattutto) e comportano un aumento dei tempi di gestione, come pure la possibilità di errori nell’inserimento doppio/triplo dei dati.

E, cosa non ultima, ci limitano (e di molto) la possibilità di avere dati aggiornati in tempo reale, anzi di solito non ce li danno proprio. Questo perchè i vari sistemi non dialogano tra di loro, a meno di soluzioni di integrazione.

Il passaggio successivo è infatti l’integrazione dei vari gestionali, che avviene solitamente con delle procedure automatiche eseguite una volta ogni tot tempo, tra i diversi database. Soluzione che ovvia ad alcuni problemi, ma che alla fine è solamente un rattoppo ad una situazione non ottimale.

struttura gestionali connessi
struttura gestionali connessi

L’integrazione con OpenERP non è a questo livello, ma è al livello successivo: i gestionali spariscono, l’ERP contiene tutte le funzionalità che avevamo nei precedenti software gestionali. Ciò è possibile tramite una personalizzazione dell’ERP, resa molto più comoda dalla struttura framework dell’ERP. Permette inoltre di avere i dati in tempo reale e di avere degli extra-dati aggiuntivi, che danno quel quid in più che spesso serve per prendere decisioni, anche di fondamentale importanza.

struttura erp
struttura erp